Cerca nel blog

giovedì 30 ottobre 2014

DA DICEMBRE NEL LAZIO IMPORTANTI NOVITA' PER I PAZIENTI

Se ci si ammala nei giorni festivi o nei week end e si ha necessità di consultare un medico,purtroppo l'unica soluzione è quella di recarsi al Pronto Soccorso, dove la lista di attesa per essere visitati è sempre lunga.

Ambulatori di medicina generale attivi nei week end e nei giorni festivi
Un'importante novità è prevista per il mese di dicembre a Roma e nel Lazio, riguarda gli ambulatori di medicina generale dei 15 municipi, che rimarranno aperti nei week end e nei giorni festivi, dalle ore 10 alle ore 19.
Lo scopo è quello di alleggerire il lavoro al Pronto Soccorso, che in quel periodo è alquanto difficoltoso.

Liste di attesa in base alla priorità
Nelle ricette rosse il medico indicherà quale sia il quesito diagnostico del paziente e la priorità di essere visitato con le seguenti sigle   :
- U =  urgente (entro 72 ore)
- B =  breve ( entro 10 giorni)
- D =  differibili, cioè entro 30 giorni per visita medica, entro 60 giorni per prestazioni in ambulatorio)
- P = senza priorità, quindi prestazione programmata.

Ricette online
Il medico darà al paziente un promemoria contenente i dati anagrafici ed il codice fiscale.
In farmacia, tramite la lettura della tessera sanitaria, potrà acquistare il farmaco prescritto.
novità per i pazienti

Percorsi di cura per pazienti cronici
I pazienti cronici che devono fare il controllo annuale non dovranno più prenotare le varie visite, ma sarà il proprio medico a farlo, ad esempio chi ha il diabete deve annualmente fare il dosaggio dell'emoglobina glicata per 3 volte, una visita oculistica, una neurologica, una nefrologica, sarà il suo medico a fare tutte le prenotazioni.
E lo stesso vale per i pazienti con patologie che riguardano bronchi e polmoni, con scompenso cardiaco, o coloro che sono sottoposti a terapia anticoagulante.

martedì 28 ottobre 2014

APP SOS SORDI

La tecnologia ha un ruolo molto importante nella vita di tutti, in particolare per le persone con disabilità.
Sono numerose le app realizzate con lo scopo di migliorare la realtà quotidiana di coloro che, normalmente, necessitano di un aiuto per svolgere varie mansioni.

App Sos Sordi
Il 27 ottobre è stata presentata a Sondrio l'app Sos Sordi, nell'ambito dell'omonimo progetto, utile alle persone con disabilità uditiva, che possono così accedere in completa autonomia ai numeri di emergenza.

Come funziona
Questa app è utilizzabile con smartphone e tablet, prima di tutto l'utente per scaricarla deve registrarsi al sito ww.ens.it,selezionare il servizio necessario, quindi potrà inviare la sua  richiesta di aiuto.
Il 113 della Questura di Sondrio ha una casella elettronica apposita, attiva 24 ore su 24, all'indirizzo emergenzasordi.quest.so@poliziadistato.it, in cui riceverà le richieste di Sos, che verranno elaborate dal sistema.
Quindi saranno noti tutti i  dati dell'utente che richiede aiuto,quelli dei familiari ,di un interprete Lis, in tal modo verrà localizzato.
app sos sordiIl personale presente nella Sala operativa della Questura risponderà con una email per confermare l'avvenuta ricezione, chatterà con l'utente,quindi invierà le persone necessarie e specifiche per risolvere il problema.

Altre città in cui è attiva l'app Sos Sordi
Questa app è attiva anche in altre città come Andria, Bari,Barletta, Venezia, il meccanismo è lo stesso, ovviamente cambia l'indirizzo email della Questura a cui inviare la richiesta di aiuto, basta consultare il sito dell'Ens  per conoscere tutte le informazioni.

venerdì 24 ottobre 2014

LETTORI SENZA FRONTIERE - SETTIMANA DEL LIBRO ACCESSIBILE

"La lettura ci insegna ad accrescere i valori della vita"(Marcel Proust).

Leggere arricchisce la conoscenza, ma spesso non tutti lo possono fare a causa di problemi legati alla propria condizione fisica.
Per ovviare a tale situazione sono stati realizzati i libri accessibili, adattati in braille, simbologia CAA e tanto altro ancora.

 Lettori senza frontiere- Settimana del libro accessibile
A Torino dal 25 al 31 ottobre si svolgerà l'evento dal titolo : "Lettori senza frontiere-Settimana del libro accessibile, ideato dall'Associazione Area onlus e dalla Fondazione Giovanni Agnelli, con il patrocino del Miur, della regione Piemonte, della città di Torino, della Circoscrizione - città di  Torino, della Fondazione per il libro, per la musica, per la lettura.

Gli appuntamenti
In questa settimana sono previsti numerosi appuntamenti rivolti a docenti,a studenti e a coloro che sono  interessati a questo evento, la partecipazione è gratuita.

-  Convegno best 4 Bes , in cui verrà trattato il tema dell'editoria accessibile, intesa come strumento di apprendimento, indispensabile per l'inclusione e per la crescita sociale.
La sede in cui si svolgerà è l'Aula Magna del Liceo Gioberti di Torino, dalle ore 9 alle ore 13 del 25 ottobre.
- Incontri sulle risorse editoriali accessibili, indirizzati alle diverse tipologie di disabilità, nei locali dell'Associazione Area onlus.
Interverranno due studenti con dislessia, parleranno della loro esperienza di formazione scolastica, apriranno un confronto con i docenti per spiegare loro quali siano le difficoltà incontrate e quali le possibili soluzioni per ottenere un migliore percorso in ambito scolastico.
- La mostra "Vietato non sfogliare", in cui sono presenti libri accessibili per l'infanzia.

settimana libro accessibileSaranno presenti coloro che hanno realizzato i libri tattili ed  illustrati per le persone con disabilità visiva, i marcatori visivi per non udenti, la simbologia CAA.
Ci saranno attività di laboratorio per sperimentare i diversi libri accessibili,  verranno realizzati lavori che poi saranno esposti presso l'Associazione Area onlus nel giorno finale, il 31 ottobre, festa di Halloween.


martedì 21 ottobre 2014

A TORINO LA BIODIVERSITA' SI ANNUSA E SI TOCCA CON MANO

I quattro sensi sono una grande risorsa per le persone non vedenti, e sono numerosi gli eventi che vengono organizzati basandosi su ciò, aperti anche a coloro che non sono disabili visivi, per poter esercitare tutti i sensi e comprendere le difficoltà di chi  non ha l'uso della vista.

"La biodiversità si annusa e si tocca con mano"
Dal 23 al 27 ottobre a Terra Madre,il Salone internazionale del gusto presso il Lingotto Fiere di Torino ci sarà l'evento dal titolo "La biodiversità si annusa e si tocca con mano", presso il padiglione Oval dell'Arca del gusto.
Si tratta di un percorso sensoriale accessibile in cui tramite l'olfatto, il gusto, il tatto e l'udito consentiranno ai visitatori con disabilità visiva di scoprire la biodiversità, è promosso da Slow Food.
L'Unione Italiana Ciechi ed ipovedenti (UICI) di Torino ha realizzato un testo in braille per illustrare il progetto dell'Arca del gusto, ci saranno informazioni su ogni prodotto in esposizione, spiegazioni sulle caratteristiche ed indicazioni sul  paese di provenienza.
Tantissimi alimenti particolari come cereali giganti tra cui il mais Rojo,oppure il poliak che è un fagiolo di forma quadrata, il thè della Corea che ha la forma di una moneta, il churqui proveniente dal Cile che ha l'odore del caffè pur non essendo un caffè, le spezie del Marocco e diverse bevande profumate.
I volontari dell'Arca del gusto saranno a disposizione di coloro che vorranno avere maggiori informazioni su questi prodotti che sono a rischio estinzione.

Un percorso accessibile a tutti, disabili e non
la biodiversità a torinoPotranno partecipare tutti, anche coloro che non sono disabili visivi, sarà un'esperienza unica in cui entreranno in gioco tutti i sensi, si potranno annusare odori provenienti da paesi lontani, toccare cereali dalle forme inusuali, conoscerne la storia, il loro legame con la terra da cui provengono.

venerdì 17 ottobre 2014

STELLE OLTRE IL BUIO, ASTRONOMIA ACCESSIBILE AI DISABILI VISIVI

Presso l'Osservatorio polifunzionale del Chianti è stato realizzato un progetto di astronomia accessibile, che consente alle persone con disabilità visiva di poter osservare il sistema solare, attraverso le percezioni tattili, olfattive e sonore.

Oltre le stelle
Si chiama  " Oltre le stelle" ed è stato ideato dall' Osservatorio polifunzionale del Chianti, hanno contribuito la Nasa, l'Associazione Ludica, l'UIC (Unione Italiana Ciechi) ,ed è finanziato dalla regione Toscana e dal CesVot.
Si tratta di percorsi scientifici in cui sono presenti strutture tattili, pianeti in versione 3D, suoni originati dai pianeti, creati con i dati forniti dalla Nasa.
Quindici persone hanno frequentato corsi di formazione necessari per accompagnare i visitatori non vedenti ed ipovedenti, ma anche con altre tipologie di disabilità.
A questi percorsi possono partecipare anche studenti e docenti per vivere  un'esperienza unica ed emozionante.
Le strumentazioni sono state realizzate dal laboratorio fiorentino Paleas, composto da un team di paleontologi, ingegneri, naturalisti.

Osservatorio polifunzionale
L'Osservatorio polifunzionale del Chianti è nato nel 2010, ed ha avuto come madrina la grande scienziata Margherita Hack .
Ha tre sezioni : ambiente, geosismica, meteo.
Nella sezione ambiente viene risaltato il paesaggio delle colline in cui è sito l'Osservatorio e le sue caratteristiche, precisamente il Parco Botanico del Chianti ( Montecorboli), tra le colline di Barberino Val d'Elsa e San Donato Tavernella.
stelle oltre il buioNella sezione geosismica , che è collegata via internet a Roma e ad Ancona, lo scopo è quello di misurare il movimento ondulatorio e la velocità delle oscillazioni tramite sensori che hanno un pozzetto sito a 3 metri di profondità.
I visitatori potranno assistere ai rilevamenti geosismici e conoscere le strumentazioni.
Nella sezione meteo vengono misurati i parametri climatici, come la temperatura, l'umidità, la pioggia,la pressione e il vento.

DSA E TABLET ANTI-STRESS

La tecnologia è ormai un mezzo sempre più efficace ed utilizzato in tutti i settori, spesso è considerato un vero e proprio ausilio per risolvere problematiche legate alle diverse tipologie di disabilità, come avviene nelle scuole attrezzate in tal senso.
In alcuni casi, però, i computer si sono rivelati poco adatti alle esigenze ad esempio degli scolari con DSA (Disturbi Specifici dell'Apprendimento) , poichè sono risultati alquanto complessi e quindi non risolutori.

Tablet anti-stress
Per superare questo ostacolo, Mauro Iannaccone, padre di un figlio con dislessia, ha creato un tablet- antistress, appartenente alla famiglia Editouch.
E' molto semplice, a costo moderato, ed è stato sperimentato a Roma nelle scuole in cui erano presenti alunni dislessici e con altri disturbi dell'apprendimento,che lo hanno utilizzato sia a scuola che a casa, i risultati sono stati positivi, senza stress ed in 'perfetta autonomia.

Sezioni del tablet anti-stress
Il tablet- antistress è  un ebook reader, utile per leggere i libri di scuola e quelli di narrativa, si può scegliere la giusta dimensione dei caratteri e la luminosità dello schermo, in modo da poter vedere meglio.
E' dotato della funzione Text-to-speech, che trasforma un documento in un libro parlato.
C'è poi la sezione appunti ed il segnalibro.
tablet antistress e dsaLa calcolatrice vocale si chiama Archimede, e consente di effettuare i calcoli in colonna.
Draw your mind è un programma utile per creare e visualizzare mappe mentali e concettuali, inserendo icone, note, immagini e tanto altro ancora.
E poi c'è il vocabolario per ricercare il significato delle parole ed ascoltarne la definizione.

mercoledì 15 ottobre 2014

UNIVERSITA', OPPORTUNITA' PER STUDENTI DISABILI

Per l'anno accademico 2014-2015 alcune Università hanno  creato diverse opportunità per gli studenti disabili.

Università di Sassari
All'Università di Sassari gli studenti disabili possono accedere in modo gratuito ai servizi del Patronato e del CAF-ACLI , in modo da poter conoscere ed usufruire dell'assistenza relativa alla concessione del contributo per la retribuzione del tutor, che li supporta nello svolgimento delle loro attività didattiche.
E poi per:
- sapere come stipulare il contratto tra studente assegnatario del contributo e tutor;
- conoscere in quale modo deve essere fatta la denuncia  del rapporto di lavoro presso l'Inps:
- sapere come fare il calcolo del contributo;
- avere assistenza sulla compilazione corretta dei moduli per il pagamento ed il cedolino relativo alla mensilità.
In questo modo il rapporto tra studenti e tutor potrà essere gestito senza problemi, dal punto di vista amministrativo e fiscale.
Gli uffici ACLI sono siti in via Roma numero 130 a Sassari, sono aperti il lunedi ed il giovedi dalle ore 10 alle ore 12.
Per info si può inviare una email a : sassari@acliservice-acli.it oppure sassari@patronato-acli.it

Università di Parma
All'Università di Parma gli studenti che praticano attività sportive avranno l'opportunità di acquisire crediti formativi, ad esempio 25 ore corrispondono ad 1 credito.
Le attività sportive potranno essere svolte presso il Cus di Parma o in altre sedi.
Il Cus effettuerà verifica e validazione, quindi trasmetterà la documentazione al Consiglio dei Corsi di studio ai quali sono iscritti gli studenti,, che emetterà il giudizio di approvazione.
Il Cus organizza laboratori sportivi per acquisire i crediti, utili per coloro che non praticano sport altrove.
Per gli studenti del corso di laurea magistrale in Scienze e Tecniche Attività motorie preventive ed adattate, che affiancano come tutor gli studenti disabili ci saranno le stesse procedure di riconoscimento crediti formativi, che verranno assegnati ad entrambi in egual misura.

Università Tor Vergata (Roma)
All' Università Tor Vergata (Roma) sono stati istituiti corsi di vela e canottaggio, sport paralimpici, laboratori di teatro, corsi  per imparare la lingua dei segni (Lis).
Questa Università è frequentata da circa 300 studenti disabili,di cui 80 con DSA, 100 invalidi civili.
Oltre ai corsi prima citati, sono stati ideati alcuni progetti:
università e disabilità- Vivere da sportivi-a scuola di fair play
- Vela virtuale e vela reale
- TeSPI , cioè Teatro e Sport per l'Inclusione.

domenica 12 ottobre 2014

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA, PROIEZIONI ACCESSIBILI

Dal 16 al 25 ottobre si svolgerà la nona edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, presso l'Auditorium Parco della Musica e il Cinema Multisala Barberini.

Le persone con disabilità sensoriale potranno usufruire delle proiezioni sottotitolate ed audiodescritte, realizzate grazie a Blindsight Project, partner per il sociale di questo evento.
Saranno quattro le pellicole accessibili, dotate di sottotitoli sul minischermo , di audiodescrizioni tramite cuffie e MovieReading, con tablet e smartphone, che, per coloro che non li  possiedono, verranno offerti all'entrata, ma senza auricolari che quindi dovranno essere portati dagli spettatori.

Programma proiezioni
Il programma prevede:

 - film "Buoni a nulla" del regista Gianni di Gregorio che verrà proiettato nei seguenti giorni:
18 ottobre  presso Santa Cecilia,  ed è accessibile con app MovieReading.
19 ottobre alle ore 22,30 presso il cinema Barberini .

 - Film "Tre tocchi" del regista Marco Risi :
21  ottobre alle ore 20 presso la Sala Sinopoli,accessibile in modo gratuito con app MovieReading per smartphone e tablet.
22 ottobre alle  ore 18 presso il cinema Barberini,accessibile con app MovieReading, con sottotitoli su minischermo e con audiodescrizioni in cuffia.

-  Film "La foresta di ghiaccio" del regista Claudio Noce :
23 ottobre alle ore 19,30 presso la Sala Sinopoli, accessibile con app MovieReading.
25 ottobre alle ore 9,30 ,accessibile con app MovieReading, sottotitoli, audiodescrizioni.
25 ottobre all ore 20,30 presso teatro studio accessibile con app MovieReading.

- Film "Biagio" del regista Pasquale Scimeta :
 24 ottobre alle ore 9,30 presso la Sala Sinopoli,accessibile con app  MovieReading.
25 ottobre presso il cinema Barberini, accessibile con app MovieReading, con sottotitolazioni e audiodescrizioni.
proiezioni accessibile festival cinema roma
Consigli per coloro che già possiedono smartphone o tablet :
- è necessario scaricare prima di accedere al film l'app gratuita MovieReading,
- andare nella sezione market, scegliere il film , scaricare sottotitoli o audiodescrizioni
- in sala aprire app,andare nella sezione My movies, cliccare sul titolo del film scelto.

venerdì 10 ottobre 2014

CONOSCENZA, RISPETTO, AMICIZIA PER BYPASSARE I PREGIUDIZI E PREVENIRE IL BULLISMO

Diversità è una parola ricorrente, usata solo in senso dispregiativo.
Ognuno di noi è diverso dall'altro, per il colore dei capelli, degli occhi, la forma del viso, la statura, la corporatura, gli interessi e tanto altro ancora.

Ma se ci troviamo di fronte ad una condizione fisica che vada aldilà della routine, ecco che le nostre barriere mentali ci impediscono di avere un atteggiamento corretto e positivo.
C'è un rifiuto totale che comporta anche reazioni che vanno oltre ogni limite.

Bullismo
E' di questi giorni la notizia che ha visto come protagonista un ragazzo sovrappeso, ebbene alcuni suoi coetanei hanno pensato bene di togliere l'aria dal suo intestino con un compressore, riducendolo in condizioni disperate.
Una vicenda sconvolgente, in cui oltretutto la mamma di uno di questi "esecutori" ha quasi, anzi senza quasi difeso il figlio.
Ed è questo il problema fondamentale, non essere in possesso della capacità di comprendere la gravità dell'accaduto, non avere mai spiegato ai nostri ragazzi che siamo tutti uguali seppur  diversi nell'aspetto, che bisogna avere il rispetto  per gli altri nello stesso modo in cui lo pretendiamo per noi stessi.
Il bullismo deve essere prevenuto fin da piccoli, ed invece con i nostri commenti, i nostri discorsi non otteniamo altro che fomentare situazioni che possono arrivare ad estremi paradossali.
E' un compito che anche i nostri docenti dovrebbero svolgere, iniziando a non etichettare gli alunni , come sovente accade, sarebbe più opportuno che non fossero selettivi.
Solo così la diversità diventerebbe normalità.
Non è meglio essere  cicciottelli anzichè bulli ?
E stiamo argomentando solo su differenze fisiche, ma volendo approfondire il discorso è lo stesso nei confronti delle persone con disabilità di qualsiasi tipologia.

Wonder
A tal proposito consiglierei di adottare a scuola un libro, "Wonder" della scrittrice Palacio, che narra la storia di un ragazzino con la faccia deforme a causa di una sindrome rara, il suo nome è August.
Deve fare ogni giorno i "conti" con  il suo aspetto, con le espressioni di meraviglia e disgusto che suscita negli altri.
conoscenza, rispetto,amicizia contro i pregiudizi e il bullismoMa la sua tenacia ed i pochi veri amici sapranno essere un'arma vincente contro le barriere mentali che lo circondano.
La conoscenza ed il rispetto sono una buona base per un mondo migliore, preparare i nostri figli a non avere pregiudizi non è un'utopia.
Cerchiamo tutti insieme di bypassare gli ostacoli, diffondiamo  messaggi positivi che non invitino le giovani menti a deragliare verso "binari morti", insegniamo loro le parole giuste, spiegandone il significato : conoscenza-rispetto-amicizia.

mercoledì 8 ottobre 2014

I CENTRI PER L'AUTISMO, SPORTELLI PER L'INCLUSIONE SCOLASTICA

La scuola rappresenta il trampolino di lancio per la futura vita che i giovani alunni dovranno affrontare, ma uno dei problemi più critici è senza alcun dubbio l'inclusione e l'integrazione dei ragazzi con disabilità, sia per le barriere architettoniche presenti negli edifici, sia per la mancanza di insegnanti di sostegno e di personale specializzato.

E ciò a causa dei pochi corsi di formazione che i docenti hanno a loro disposizione.

CTS, Centri Territoriali di Supporto
Per quanto riguarda i bambini con autismo sono stati creati Centri specifici dal Ministero dell'istruzione, proprio per consentire  e garantire la loro inclusione scolastica.
L'idea è  nata nei CTS, cioè Centri Territoriali di Supporto, realizzati nel 2006 con il progetto "Nuove tecnologie e disabilità".
Attualmente sono circa 106, con sede presso alcune scuole, il loro scopo è quello di realizzare una rete che possa raccogliere e diffondere tutte le conoscenze e metodiche per ottenere una didattica che sia inclusiva, tramite l'utilizzo della tecnologia e promuovono corsi di formazione in tal senso, utili per i docenti, gli operatori, ma anche le famiglie e gli stessi ragazzi.

Centri per l'autismo
Il primo Centro per l'autismo è stato aperto  a Vicenza ed ha la funzione di sportello informativo, con risultati molto positivi.
 Sono stati creati anche a Palermo, Roma e Torino, alla fine di quest'anno saranno realizzati a Bari, Napoli, Prato,Bergamo e poi si spera ancora altri .
centri per l'autismoLo scopo di questi sportelli è  quello di diffondere le conoscenze, i modi di agire e tanto altro nei confronti degli alunni con autismo, condividendo tutto ciò con docenti,  studenti e famiglie.
Sono gestiti da un gruppo di insegnanti  che hanno esperienza e conoscenza nel campo dell'autismo, collabora con loro un gruppo di operatori specializzati in questo settore.
Rispondono a colleghi che sono in difficoltà nel gestire un alunno autistico, due docenti del Centro raggiungono la scuola e affiancano il docente , aiutandolo a risolvere il problema.



domenica 5 ottobre 2014

GIORGIO ALBERTAZZI E GIUSY VERSACE, UN INNO ALLA VITA

Ieri sera è andata in onda la prima puntata della trasmissione televisiva "Ballando con le stelle", è stato un'alternarsi di emozioni, regalateci da due grandi personaggi ma soprattutto persone, Giorgio Albertazzi e Giusy Versace.

Un inno alla vita da due punti di vista differenti, il grande attore di teatro Giorgio Albertazzi che alla veneranda età di 91 ha voluto cimentarsi in un'esperienza nuova,  e lo ha fatto con la magia della sua arte , con le espressioni del suo volto, con le parole recitate,  ha coinvolto interamente il pubblico presente ed i telespettatori a casa.
albertazzi e versaceLa sua classe non ha per nulla sminuito un corpo provato dall'età, il suo sorriso appena accennato ha un fascino particolare, supportato dalla musica e dalla partner Elena Coniglio che è stata bravissima.
Un'emozione che fa bene al cuore di tutti noi, la vita va affrontata con ottimismo anche quando si è giunti al tramonto, bisogna cercare sempre nuovi stimoli e viverli fino in fondo.

E poi è arrivata lei, Giusy Versace, una forza della natura, una vita, una giovane vita segnata da un grave incidente che le ha fatto perdere le gambe, ma non si è mai arresa al suo destino, ha intrapreso l'attività sportiva, ha vinto numerose medaglie. è una campionessa della corsa.
Ma è soprattutto una vincitrice nella vita, ha un sorriso splendido, una dolcezza infinita, ha ballato con il cuore in gola con la paura che le protesi potessero staccarsi, e alla fine ha pianto di gioia, un  altro punto a suo favore contro il destino.
albertazzi e versaceEmozione allo stato puro, senza pietismo, la sua tenacia, la sua forza di volontà,  sono un messaggio chiaro e preciso, tutto si può se si vuole, testa e cuore sono fondamentali, la vita va affrontata senza piangersi addosso,  bisogna rimboccarsi le maniche e  capire quale strada intraprendere in  base alla proprie esigenze.

L'inno alla vita di quei due grandi personaggi è una lezione per tutti noi, le barriere più difficili da affrontare sono solo quelle mentali, le proprie e quelle degli altri.

venerdì 3 ottobre 2014

GIUSY VERSACE CONCORRENTE A 'BALLANDO CON LE STELLE'

Sabato 4 ottobre su Rai Uno ritorna la trasmissione televisiva Ballando con le stelle ", giunta alla sua decima edizione,condotta da Milly Carlucci, in cui i concorrenti si sfidano in vari tipi di balli.

Giusy Versace e Disabili no limits onlus
Tra di loro quest' anno c'è anche Giusy Versace, nota al pubblico non tanto perchè ha un cognome famoso, ma soprattutto per la sua attività sportiva e il suo impegno sociale che porta avanti con l'Associazione da lei presieduta che si chiama Disabili no limits onlus, tramite cui organizza eventi come la Happy run, cioè la corsa della  felicità, per promuovere lo sport paralimpico e farlo così conoscere alle persone con disabilità, in modo tale da realizzare la loro inclusione  ed integrazione sociale.
Inoltre raccoglie fondi per l'acquisto di ausili destinati ai giovani con disabilità che amano lo sport.
Giusy Versace è bella, simpatica, è nata in Calabria, ma vive a Milano, la sua vita è stata segnata da un terribile incidente automobilistico avvenuto circa 9 anni fa, in cui ha perso le gambe, ma non si è mai arresa di fronte al destino ed ha deciso di intraprendere l'attività sportiva della corsa, indossando le protesi di carbonio.

Giusy e l'attività sportiva
La Versace ha vinto 9 titoli italiani,ha realizzato un  record europeo e ha vinto un campionato del mondo, il prossimo anno, ad ottobre 2015, l'attende il Campionato del mondo in Qatar.
Ha scritto un libro, il cui titolo è "Con la testa ed il cuore si va ovunque", è autobiografico, è vuol essere un messaggio, uno stimolo per coloro che guardano ancora alla propria disabilità come ad un ostacolo e la identificano solo con la sofferenza,  invece bisogna avere il coraggio di alzare l'asticella (Giusy  Versace).
giusy versace e ballando con le stelle

Ballando con le stelle
Adesso la vedremo cimentarsi nella trasmissione "Ballando con le stelle", avrà al suo fianco il ballerino siciliano Raimondo Todaro, molto simpatico e battagliero, un vero professionista, che ha già vinto quattro edizioni di questo programma.
Quindi, sabato sera tutti sintonizzati su Rai Uno a tifare per lei !

mercoledì 1 ottobre 2014

NOVITA' SULLA PIATTAFORMA JOBMETOO, RICHIESTA - OFFERTA DI LAVORO PERSONE DISABILI

E' nata poco tempo fa, si chiama Jobmetoo, è una piattaforma, cioè un sito online, che si occupa di domanda- offerta di lavoro per le persone con disabilità.
E' stata creata da Daniele Regolo, disabile uditivo, è autorizzata dal  Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, ha un team di professionisti del settore .
Lavoro e disabilità rappresentano un punto cruciale per l'inclusione e l'integrazione di coloro hanno voglia di impegnarsi, di mettere in pratica le proprie competenze, di realizzare i propri sogni.

Jobmetoo : gli utenti
In questi giorni il sito Jobmetoo è stato aggiornato, infatti sono stati effettuati alcuni miglioramenti per renderlo più accessibile, per fare in modo che domanda ed offerta di lavoro si incontrino nel migliore dei modi, sia per quanto concerne le persone con disabilità, sia   per coloro che appartengono alle categorie protette.
Gli utenti alla ricerca di un posto di lavoro hanno la possibilità di creare un loro profilo, possono inserire il loro curriculum  vitae e le schede di autovalutazione.
Inoltre possono indicare dove preferiscono lavorare, indicando una città o una provincia.
Possono consultare le varie offerte di lavoro, in modo da poter scegliere gli annunci che ritengono più adatti alle loro esigenze.
Gli utenti potranno ricevere i job alert ogni volta che ci saranno nuove offerte di lavoro.

Jobmetoo : le aziende
Su Jobmetoo le aziende pubblicano i loro annunci, ricevono i profili compilati da coloro che sono in cerca di un posto di lavoro, in modo tale da poterli confrontare con le figure da loro richieste.
novità su jobmetooUn Team di professionisti nel settore del lavoro rivolto alle persone con disabilità fornirà la sua consulenza in modo da essere di aiuto nella ricerca e nella selezione del personale, garantendo in questo modo un legame con i centri di collocamento.
Tra le novità  c'è l'app mobile, facilmente consultabile con i cellulari di nuova generazione e poi un portale in inglese.