Cerca nel blog

martedì 31 marzo 2015

GIORNATA MONDIALE CONSAPEVOLEZZA SULL'AUTISMO, EVENTI, LIBRI, FILM

Il 2 aprile è il giorno in cui si celebra la settima edizione della Giornata Mondiale della consapevolezza sull'autismo, voluta dall'Onu.
Come ogni anno, in tutto il mondo, i  principali monumenti si illumineranno di blu, che è il colore dell'autismo, significa conoscenza e sicurezza.
Lo slogan è "Non chiudere la porta alla conoscenza, accendi una luce blu".

 Eventi
 Numerosi eventi si svolgeranno in questa giornata, come il convegno con scienziati a confronto che avrà luogo presso l'Ospedale pediatrico Bambin Gesù.
 A Roma, presso Villa Borghese, ci sarà la manifestazione "Cavalcando con l'autismo", seconda edizione, promossa dalle Associazioni L'Emozione non ha voce e Luca Grisolia onlus, alle attività equestri parteciperanno circa 30 cavalieri autistici.
Sempre a Roma, presso l'Auditorium del MAXXI (Museo Nazionale delle arti del ventunesimo secolo), alle ore 18, ci sarà l'evento dal titolo "I nostri figli sono opere d'arte",organizzato da Insettopia onlus in collaborazione con MAXXI, Mamma aiutamamma il network,  e Aira (Associazione Italiana Ricerca Autismo).
Le famiglie si confronteranno, i ragazzi potranno esprimere la loro arte creando un grande murale collettivo, che verrà esposto nella hall del Museo.

Anche i social network prenderanno parte alla Giornata Mondiale della consapevolezza sull'autismo con l'evento "Scatta, scrivi, condividi, #Tuttiblu,ognuno potrà raccontare i propri figli con una foto, un selfie,un video, mostrando che possono essere una risorsa per tutti.
A Modena le famiglie  si incontreranno presso l'Accademia militare per istruire i rappresentanti della Polizia su quale sia il modo più appropriato per approcciarsi alle persone con autismo.

Libro  "Storia del mio bambino perfetto"
giornata autismo"Storia del mio bambino perfetto" è il libro scritto da Marina Viola, un libro bellissimo carico di emozione, che narra di mamma Marina  e di suo figlio Luca, autistico e con la sindrome di Down.
Le paure iniziali, la caparbietà di una madre inizialmente smarrita,l'importanza di comprendere quale sia il modo giusto per affrontare un mondo sconosciuto.
L'importanza di trovare la combinazione giusta, che apra la strada all'attivazione del codice di vita specifico di un figlio che vive in un mondo tutto suo.
L'importanza di  trovare la giusta alchimia che renda stabile l'equilibrio familiare.
Luca ha insegnato molto a Marina, con la sua gioia di vivere e il suo comunicare a gesti.
Luca e Marina insieme sono i più forti di tutti.

Film in televisione
Ed infine vi segnalo l'impegno della Rai, infatti il 2 aprile su Rai 3 verrà  trasmesso il film "Pulce non c'è", regia di Giuseppe Bonito, tratto dall'omonimo libro di  Gaia Raynelli.
Pulce ha 9 anni, il naso a patata e due occhioni accesi, beve solo tamarindo, ascolta Bach, fa sculture con il pecorino,le piacciono le persone arrabbiate.
Non parla, è autistica.
Un giorno la mamma va a prenderla a scuola,ma Pulce non c'è....
Prima del film andrà in onda la trasmissione "Ci siamo" con collegamenti live da diverse piazze italiane.



martedì 24 marzo 2015

LA FAMIGLIA BELIER, UN FILM CHE FA RIFLETTERE

Il 26 marzo uscirà nelle sale italiane il film dal titolo "La famiglia Belier", la storia di una famiglia composta da genitori sordi e da due figli, un ragazzo non udente e una ragazza udente, che si chiama Paula e ha 16 anni.
Il suo è un compito molto importante e fondamentale perchè fa da interprete ai  suoi genitori, aiutandoli a gestire nel migliore dei modi la loro fattoria .
Un giorno la sua vita cambia, deve fare una scelta, scopre di avere il dono del canto,  il suo professore di musica la incoraggia a sfruttare questa dote.
E decide così di prendere lezioni per partecipare al concorso canoro indetto da Radio France.
Ciò comporta doversi allontanare dalla famiglia ...
 Un film che fa molto riflettere e che ha avuto un successo straordinario in Francia, in Germania e in tutti i paesi in cui è già uscito.
La storia di Paula è comune ad altre, adolescenti che si fanno carico della  propria famiglia per supportarla nel momento del bisogno, ma ad un certo punto nasce anche l'esigenza di pensare a se stessi, ai propri sogni da realizzare.
Ci si trova di fronte ad un bivio, la scelta non è per nulla semplice.

famiglia belier
A Roma, presso l'Istituto Statale dei Sordi è nata l'associazione CODA, Children Of Deaf Adult, cioè figli di genitori sordi.
Ha lo scopo di realizzare attività che siano utili a far crescere i suoi membri a livello psicologico e sociale, a favorire l'integrazione tra persone sorde e udenti, a rendere possibili scambi culturali e di collaborazione con altre associazioni CODA.
L'11 e il 12 aprile si svolgeranno a Roma due Workshop rivolti ai genitori e ai figli udenti.
A Firenze, in data 14-15-18-19 aprile , presso il cinema Odeon sarà proiettato il film in versione originale con sottotitoli in italiano.

venerdì 20 marzo 2015

GIORNATA MONDIALE DOWN 2015, PROPOSTA SPECIALE

Il 21 marzo è il giorno in cui si celebra la Giornata Mondiale Sindrome di Down, quest'anno è stato realizzato un video intitolato "The Special Proposal", cioè una proposta speciale.
I protagonisti sono Salvatore e Caterina, due ragazzi Down,che hanno la voglia di poter vivere insieme in modo autonomo.
Caterina lavora al Mac Donalds di Roma,Salvatore le fa una sorpresa e la va a trovare, si inginocchia e le chiede " Vuoi vivere con me, amore mio ?", e al posto del classico anello le regala le chiavi della loro futura casa.
I due ragazzi hanno seguito un percorso abilitativo realizzato dalla Fondazione Italiana verso il futuro, nell'ambito del progetto Domus.
Ed è proprio su ciò che si basa la campagna di quest'anno, stesse opportunità e possibilità di scelta, poter vivere in modo autonomo la propria vita, coronando il sogno di avere una casa, una famiglia, come tutti.

Le persone Down , grazie alle associazioni e alle loro famiglie, si impegnano quotidianamente nel raggiungimento di tutte le acquisizioni necessarie al proprio inserimento sociale, lo fanno con assiduità per poter giungere infine all'autonomia tanto desiderata.


lunedì 16 marzo 2015

BRACCIALETTI ROSSI 2, ULTIMA PUNTATA

Si è conclusa ieri sera la seconda serie della fiction " Braccialetti rossi 2", l'ultima puntata ci ha regalato ancora una volta infinite emozioni.
Abbiamo imparato moltissimo dai nostri amici, ci hanno insegnato che insieme si possono superare le difficoltà che costellano il cammino della nostra vita, perchè come dice Vale : "Da soli non siamo niente,insieme siamo una cosa sola".
Ci hanno insegnato il coraggio,  la sincerità , che è sempre un'arma vincente.
La gioia di vivere e la voglia di combattere.
Spesso si indossa un'armatura per proteggersi dalle avvversità, alcune volte non basta e lo sconforto emerge, ma poi si ricomincia a lottare.

L'ultima puntata inizia con i nostri Braccialetti rossi che arrivano sull'isola di Nicola, ma non riescono a trovare Bianca, a cui devono consegnare alcuni oggetti.
Decidono quindi di godersi il mare, vengono scambiati per componenti di una comitiva ed usufruiscono del banchetto previsto, poi si imbucano ad una festa.
Tony è attratto da una ragazza che canta, la cosa è reciproca.
I nostri amici si esibiscono cantando "Io non ho finito", riscuotendo enorme successo.
Leo fa leggere a Cris il diario che ha scritto assieme alla sua mamma, un momento di grande patos.
La notte è bellissima, c'è la luna, il mare, l'allegria, Leo e Cris coinvolti da questa atmosfera decidono di fare l'amore.
Il mattino dopo Leo va alla  ricerca di Bianca, riesce a trovarla ed insieme ricordano Nicola.
Il ragazzo consegna alla donna l'anello e la lettera,che leggono insieme, ed  in cui c'è scritto che Leo è il figlio che Nicola non ha mai avuto, un ragazzo che ha una grande forza.
L'amore ha bisogno di verità, solo così può superare ogni ostacolo.
Leo chiede a Bianca quale sia il posto preferito di Nicola e lei glielo indica.
Durante la notte trascorsa,mentre Leo era con Cris e Tony con la cantante, Vale, sentendosi solo, contatta Nina, che gli rivela  le reali condizioni di Leo.

Intanto in ospedale Flam ha tolto le bende, ma il risultato non è quello sperato.
Chicco la conforta e Flam sfoga la sua delusione.
Insieme escono dall'ospedale e la ragazzina gli fa chiudere gli occhi per insegnargli come lei "vede" il mondo.
Chicco, sapendo che a Flam piace suonare, trova un pianoforte, d'accordo con i medici lo fa collocare in una saletta dell'ospedale.
Flam inizia a suonare, le note si diffondono dappertutto, la musica è terapia per l'anima,arrivano tutti.
Rocco,  precedentemente aveva incitato Bea a lanciarsi dal trampolino della piscina virtuale,come aveva fatto lui quando si era risvegliato dal coma, ma il risultato era stato negativo.
Mentre ascolta la musica gli viene in mente che manca un ultimo pezzo al puzzle e conduce Chicco a chiedere scusa a Bea e ai suoi genitori., il ragazzo è cambiato, l'amicizia con Flam ha fatto in modo che la sua parte migliore venisse fuori, ora è anche lui a tutti gli effetti un braccialetto rosso.
Adesso la ragazza è libera, il puzzle è completato e si risveglia.

I nostri amici intanto arrivano all'isolotto preferito da Nicola, iniziano a spargere le sue ceneri, ognuno dice una frase, tranne Leo.
E' giunto il momento di comunicare a tutti le sue reali condizioni e la sua volontà di non farsi curare.
Il leone non ha più la forza di combattere.
Tony, Vale e Cris sono sconvolti, Davide  esorta Tony a far desistere Leo dal suo intento, suggerendogli le parole giuste.
Ma il risultato è negativo.
Ed ecco la forza dell'amicizia che prevale su tutto,ognuno di loro comincia a parlare in modo più profondo e convincente, si abbracciano e Leo finalmente si convince.
braccialetti rossi 2Da soli non siamo niente,insieme siamo una cosa sola.
E quindi...arrivederci alla prossima serie . Watanka!!!!!!





Potrebbe interessare anche :

BRACCIALETTI ROSSI 2, PRIMA PUNTATA

BRACCIALETTI ROSSI 2, SECONDA PUNTATA

BRACCIALETTI ROSSI 2, TERZA PUNTATA

BRACCIALETTI ROSSI 2, PENULTIMA PUNTATA

lunedì 9 marzo 2015

BRACCIALETTI ROSSI 2, PENULTIMA PUNTATA

Manca soltanto una puntata alla fine della nuova serie "Braccialetti rossi 2 ", anche quest'anno è stata seguita da molti telespettatori.
Ieri sera la penultima puntata è stata molto più emozionante delle altre, si è aperta con Cris,che turbata sempre di più dal fatto che Leo l'abbia lasciata, vuol abbandonare l'ospedale, non potendo uscire dalla porta,poichè in corridoio c'è il personale infermieristico, tenta di andarsene dalla finestra, purtroppo cade e sbatte violentemente la testa.
Tony avverte Leo dell'accaduto,accorrono tutti, Cris non reagisce agli stimoli.
Va in arresto cardiaco e il dottore Carlo tenta di rianimarla.
Cris si ritrova nella piscina simbolica, incontra Bea che danza, chiacchierano e quest'ultima dice che Rocco la sta aiutando moltissimo e che vorrebbe anche lei un braccialetto rosso.
Cris decide che non vuole tornare in vita perchè è troppo infelice, intanto Leo ha il permesso di entrare nella stanza e le dice che la ama e che gli manca moltissimo.
Cris si riprende, ma non vuol vedere Leo, sarà Vale, sotto suggerimento di Nina, a spiegarle che Leo ha di nuovo il cancro e che le ha raccontato una menzogna per non farla soffrire.
I due si chiariscono e fanno pace.
Intanto Lilia la compagna del padre di Davide viene ricoverata in ospedale per complicazioni e Davide chiede a Tony di starle accanto per sostenerla, sarà lui a suggerirgli cosa dirle.
Il parto procede bene e nasce Allegra.

Arriva il giorno del compleanno di Leo,  gli amici gli organizzano una festa, sono tutti molto felici, ma arrivano i risultati della risonanza del ragazzo, ha solo l'8% di possibilità di sopravvivere.
Leo è stanco, non vuole più combattere e decide di lasciare l'ospedale e di andare all'isola di Nicola, per consegnare la lettera alla donna che quest'ultimo amava.
Si confida con Nina che però lo fa sapere a Vale, i Braccialetti rossi sono pronti per affrontare la nuova avventura.
braccialetti rossi 2Rocco decide di rimanere in ospedale perchè Bea ha mosso le dita e forse subirà un intevento chirurgico, la piccola Flam intanto è stata operata, per conoscere l'esito bisognerà attendere qualche giorno.


mercoledì 4 marzo 2015

CONCORSO ' CREIAMO LO STRUMENTO PER CONDIVIDERE GLI STRUMENTI', SOLUZIONI PER L'ACCESSIBILITA'

Il Centro di riabilitazione di Bologna Axia, tramite il sito www.ausiliartigianali.org,ha lanciato il concorso " Creiamo lo strumento per condividere gli strumenti".
Lo scopo è quello mettere in rete idee relative a modifiche da attuare per rendere la casa accessibile ed anche soluzioni fai da te.
In palio ci sono due contributi del valore di 200 e 500 euro, la scadenza per inviare foto o video che ritraggano modifiche, ausili a basso costo ed altro è fissata per il 22 marzo.

Alcuni esempi  :
- un mouse con strisce di velcro adesivo ,utile a coloro che non possono usarlo nel modo usuale;
- un comunicatore creato con lettere e parole scritte a mano su un pannello di cartone;
- cavalletti di legno per sedersi ed alzarsi facilmente dal water;
- l'asta di un microfono con tubicino e bottiglia di plastica fissati con scotch per bere da soli ;
- posate create con tubi di gomma ;
- deambulatore con barra orizzontale rivestita con materiale morbido.
creiamo lo strumento per condividere gli strumentiQuesti sono solo alcuni esempi di ciò che è possibile realizzare con oggetti che frequentemente sono presenti nelle nostre case.


lunedì 2 marzo 2015

BRACCIALETTI ROSSI 2, TERZA PUNTATA

Ieri sera è andata in onda la terza puntata della fiction televisiva Braccialetti rossi 2, una puntata ricca di emozioni che si apre con l'operazione di Nicola, un arresto cardiaco lo fa ritrovare nella piscina simbolo,in cui vanno le persone in bilico tra la vita e la morte.
Nicola chiede di poter tornare solo per cinque minuti, vuole parlare a Leo e lasciargli il suo testamento, viene accontentato, vorrebbe che il suo giovane amico gli facesse un piacere, dovrebbe andare nell'isola in cui ha conosciuto l'unica donna che ha amato e che ha perso perchè ha dovuto pagare uno sbaglio giovanile andando in prigione, non glielo ha mai detto e lei ha pensato di essere stata abbandonata.
Davide veglia su Nicola e gli viene concesso di tornare in vita per poco tempo, riesce a parlare con Leo e poi la sua anima si stacca dalla terra per compiere l'ultimo suo dovere...morire.
Cris intanto arriva in ospedale e convince la psicologa a ricoverarla, ma le viene impedito di uscire dal reparto, per cui non potrà cercare Leo.
Quest'ultimo viene a sapere di Cris e chiede al medico Carlo di poter incontrare la ragazza, ciò accade nei bagni.
I due si parlano attraverso i muri, sono emozionati, ma non rivelano i loro veri sentimenti, è un incontro drammatico, menzognero, entrambi inventano una relazione con altri, quasi inesistente.
Cris soffre e rifiuta di mangiare sul serio.
Intanto Vale e Leo devono andare a fare una risonanza, sotto effetto anestesia si ritrovano in un Luna Park gestito da Davide, si chiariscono e al risveglio finalmente fanno pace.
I braccialetti rossi sono di nuovo uniti.
braccialetti rossi 2

Flam e Chicco sono sempre più legati, la ragazzina non vedente è veramente in gamba e riesce a far uscire la parte migliore del ragazzo.
Un giorno Chicco porta Flam in cucina per farle conoscere i colori, le mette una patata bollente in mano, le fa leccare un peperoncino e le dice che il colore rosso è sinonimo di caldo e piccante, poi tocca al verde, quindi all'azzurro.
La puntata si conclude con una telefonata che Cris fa a Leo, ma il cellulare del ragazzo è rimasto in camera di Nina, che risponde al telefono.
Cris soffre moltissimo e le chiede di aver cura di Leo, una persona davvero speciale.

Potrebbe interessare anche :

BRACCIALETTI ROSSI 2, SECONDA PUNTATA 

BRACCIALETTI ROSSI 2, PRIMA PUNTATA