Cerca nel blog

venerdì 25 settembre 2015

ABILITANDO, TECNOLOGIA E AUTONOMIA

La tecnologia è diventata un ottimo supporto per la vita quotidiana di tutti noi, in particolare per le persone con disabilità, infatti consente un miglior approccio nell'ambito lavorativo, nello studio, nel turismo, nello sport.
E'sinonimo di accessibilità, di integrazione, di inclusione, tramite le nuove applicazioni si ha infatti la possibilità di poter esprimere le proprie competenze, le proprie risorse, di mettere a frutto le proprie energie, realizzando concretamente i propri obiettivi in perfetta autonomia.

Il 25 e il 26 settembre a Bosco Marengo (Alessandria) si svolgerà l'evento dal titolo Abilitando, che ha lo scopo di evidenziare in quali modi la tecnologia vada incontro alla disabilità.
Saranno presenti IBM, Samsung, Microsoft, Dell, Lit, ITD-CNR, cioè i migliori rappresentanti in ambito tecnologico.
Avranno luogo convegni, workshop, laboratori, anche in Lis (Lingua dei segni).
Ci sarà un'area espositiva dedicata ad aziende che faranno conoscere gli ausili realizzati per le persone con disabilità, utili alla loro autonomia, alla didattica, alla domotica.
E poi sarà possibile visitare la mostra "Vietato non toccare" dell'Università di Siena, dove si potrà vivere l'esperienza sia tattile sia olfattiva delle persone disabili visive.
abilitando

Inoltre ci sarà la seconda edizione di "Divi per un giorno", iniziative e spettacoli dei servizi ETH e dei centri diurni del Cissaca.
Per maggiori informazioni  è possibile consultare il sito www.abilitando.it

mercoledì 16 settembre 2015

PET THERAPY, NUOVE LINEE GUIDA

Gli animali non badano all'aspetto fisico delle persone, ma alla loro capacità di dare amore, che ricambiano senza limiti.
Sono numerosi  gli esempi di cani che sostengono i loro padroni in difficoltà, ad esempio avvertendoli  di un pericolo, del suono del campanello, oppure li aiutano a mettere i panni nella lavatrice.
Sono un'ottima compagnia per  i piccoli degenti oncologici, sanno confortare gli anziani ricoverati, supportano i bambini autistici .
Per tutti questi motivi la Pet Therapy, ossia terapia con animali, da molto tempo viene utilizzata per aiutare i bambini con disabilità nei loro percorsi riabilitativi.
Li aiuta a recuperare autostima, a socializzare, ad integrarsi, a scoprire le capacità di cui sono potenzialmente muniti.
Il 25 marzo è stato siglato un accordo stato-regioni firmato dal Ministero della salute riguardante le nuove linee guida della Pet Therapy :

Interventi : la Terapia Assistita con Animali (TAA) riguarda persone con patologie fisiche, psichiche e sensoriali.
Ogni intervento è diverso da soggetto a soggetto, quindi deve essere personalizzato e definito da un medico.
La TAA è di carattere ludico- ricreativo ed è molto importante per la socializzazione.

Educazione assistita con animali (EAA) utile per inserimento ed inclusione, quindi per rafforzare l'autostima e le potenzialità.


Figure professionali : per la Pet Therapy è indispensabile la presenza di un'equipe composta da professionisti del settore sanitario e non.
Tra le figure professionali c' è quella del coadiutore che si occupa degli animali utilizzati durante le varie sedute, per assicurarne il benessere. e del medico  che gestisce la  terapia.
La formazione del team avviene tramite la frequenza di corsi che si svolgono presso il Centro di Referenza Nazionale IAA , l'istituto Superiore della Sanità, gli Enti pubblici o privati (accreditati dalle regioni).

Per quanto riguarda gli  animali utilizzati oltre il cane e il cavallo, sono inclusi anche il gatto, l'asino, il coniglio.

La Pet Therapy  si svolge presso i Centri specializzati o nelle strutture pubbliche o private riconosciute da organi competenti.

martedì 8 settembre 2015

GIORNATA NAZIONALE SLA 2015, UN CONTRIBUTO VERSATO CON GUSTO (taralli napoletani e vino Barbera)

Il 20 settembre è il giorno in cui si celebra l'ottava edizione della Giornata Nazionale Sla, numerosi gli eventi in tutta Italia con lo scopo di raccogliere fondi per aiutare le famiglie nel sostenere le spese necessarie che devono affrontare ogni giorno sia a livello di farmaci, sia per trovare qualcuno che aiuti nell'assistenza a domicilio, per acquistare o noleggiare ausili come ad esempio  materassi anti decubito, oppure i comunicatori necessari ai pazienti Sla per poter "parlare".
L'Associazione AriSla sostiene questo evento tramite l'Operazione Sollievo, che ha lo scopo di consentire l'attuazione dei punti precedenti, oltre a garantire consulenza ed aiuto per espletare le pratiche burocratiche, a tal scopo in Lombardia dal mese di marzo è disponibile lo sportello legale AiSla Equipe 740.
Inoltre fino al 14 settembre si può inviare un sms al numero 45502 per sostenere il centro di ascolto e consulenza Sla che è gratuito e ha lo scopo di dare supporto tramite un'equipe composta da fisiatri, logopedisti, neurologi, psicologi, pneumologi, terapisti, infermieri, nutrizionisti, assistenti sociali. consulenti legali, care giver.

 Un contributo versato con gusto
Quest'anno i volontari dell'associazione saranno presenti in 150 piazze italiane per raccogliere" un contributo versato con gusto", infatti distribuiranno al costo di 10 euro o una bottiglia di vino Barbera DOCG o i buonissimi taralli napoletani.
Il vino Barbera è tipico delle colline dell'astigiano, viene prodotto da uve selezionate, per sei mesi rimane in botti di legno e per lo stesso periodo in bottiglie in cui matura.
I taralli napoletani sono tipici della regione Campania, hanno un sapore forte perchè contengono il pepe nero, ma anche dolce per la presenza di mandorle.
La loro origine risale al 700, precisamente nei quartieri più popolari di Napoli, ingredienti principali erano pasta di pane ritagliata, pepe e sugna, le mandorle sono state aggiunte successivamente.