Cerca nel blog

sabato 31 ottobre 2015

A ROMA MONDIALI DANZA SPORTIVA IN CARROZZINA

Quando si balla ci si sente liberi di esprimere col corpo le proprie emozioni, ci si immerge in un mondo di note in cui ogni singolo muscolo "danza" al ritmo del cuore.
Ed ecco la magia : tutto muta, non esistono più limiti, ma solo persone che trasmettono vibrazioni positive e possono farlo anche se danzano in carrozzina .

La danza sportiva in carrozzina prevede balli singoli. di coppia, di gruppo, in cui i partners possono essere in sar oppure no.
Nel 1998 in Giappone si è svolto il primo Campionato Mondiale, che viene organizzato ogni due anni, l'ultimo è stato a Tokyo nel 2013.
Quest'anno si svolgerà per la prima volta in Italia, precisamente a Roma, dal 6  all'8 novembre, presso il Centro tecnico federale della Federazione Italiana Bocce.
 Vi prenderanno parte150 atleti provenienti da 24 nazioni, sono previste circa 270 performances.
L'evento è organizzato dalla Federazione Italiana Danza Sportiva assieme al Comitato Italiano Paralimpico.

I balli previsti sono:
samba,cha-cha-cha, rumba,passo doble, jive, per la prima volta free style, poi il valzer, il valzer viennese, il tango, lo slow foxtrot, il quickstep.
Le nostre coppie sono rappresentate da:
 Susanna Spugnoli e Francesco Galuppo,
 Linda Galeotti e Leonardo Batani,
Emilio Bargiacchi- Mariantonia La Forgia,
Massimo Calò-Piera Monica Favini,
Laura Del Sere-Carmine Sansone,
Ibrahim Fouad-Sara Gregotti.
mondiali danza carrozzinaGiulia Bonomo e Mariangela Correale nel freestyle.
Le gare dell'8 novembre saranno trasmesse su Rai Sport dalle ore 15 fino alle ore 18.

martedì 20 ottobre 2015

CAMPIONATI MONDIALI PARALIMPICI DI ATLETICA LEGGERA

Ci siamo, manca un solo giorno ed avranno inizio i Campionati Mondiali Paralimpici di Atletica leggera, a Doha, presso il Qatar sports club, dal 21 al 31 ottobre.
Potremo seguirli nell'intera programmazione sul sito www.abilitychannel.tv, invece su www.raisport.rai.tv saranno trasmesse le finali pomeridiane.
I titoli in palio sono 214 e i partecipanti sono 1300, inoltre i piazzamenti saranno importanti per le qualificazioni alle prossime Paralimpiadi che si svolgeranno a Rio nel 2016.
Il Team italiano è composto da 13 atleti, precisamente 8 donne e 5 uomini, che si cimenteranno in gare come la corsa, i salti, i lanci.

- Giusy Versace sarà impegnata nei 100 metri e nei 200 metri (categoria T43)
- Carmen Acunto  si cimenterà nel getto del peso, lancio del disco, giavellotto (categoria F55)
- Martina Caironi sarà impegnata nei 100 metri e nel salto in lungo (categoria T42)
- Oxana Corso si cimenterà nei 100 metri e nei 200 metri (categoria T35)
- Monica Contraffatto nei 100 metri (categoria T42)
- Arjola Dedaj con la guida Sara Leidi sarà impegnata nei 100 metri e  nel salto in lungo (categoria T11)
- Assunta Legnante si cimenterà nel getto del peso (categoria F11)
- Federica Maspero nei 200 metri e nei 400 metri (categoria T43)

mondiali atletica paralimpica
- Alvise De Vidi nei 100 metri e  nei 400 metri (categoria T51)
- Ruud Koutiki si cimenterà nei 400 metri (categoria T20)
- Emanuele Di Marino nei 100 metri, nei 200 metri, nei 400 metri (categoria T44)
- Roberto La Barbera nel salto in lungo (categoria T44)
- Oney Tapia con la guida Guido Sgherzi nel getto del peso e  nel lancio del disco (categoria F11).

 In bocca al lupo !!!!

DSA, INFO UTILI AGLI STUDENTI

Per migliorare l'apprendimento scolastico degli studenti DSA sono stati realizzati numerosi siti contenenti info utili  a tale scopo, come ad  esempio:

Casa delle parole è un software gratuito contenente esercizi che hanno lo scopo di aiutare i bambini disortografici dagli 8 agli 11 anni a migliorare la loro ortografia.
C' è un palazzo di 9 piani (foto in basso), ognuno dei quali ha 3 stanze,tranne l'ultimo che ne ha una sola ( la verifica finale).

Passo dopo passo è un sito contenente link utili a coloro che hanno difficoltà nell'apprendimento del calcolo (discalculia).

Mamamo.it è un sito contenente 7 app che hanno lo scopo di avvicinare i bambini alla geometria, giocando su lavagne virtuali e lim.

Tutti a bordo dislessia è un blog ideato e curato dalle dottoresse Francesca Storace e Annapaola Capuano, in cui è possibile trovare numerose info come ad esempio:

- Il libro intitolato " Viaggio nel testo,orientarsi con le mappe, percorsi didattici inclusivi" (Capuano-Storace-Ventriglia).
Ci sono le risposte a  domande come : cosa  sono le mappe, chi deve realizzarle, quali sono le  regole di composizione.
Un testo utile a studenti, insegnanti, tutor, educatori, infatti le mappe sono strumenti molto importanti, un valido aiuto per l'organizzazione logica e visiva della conoscenza ,specialmente nel momento in cui vengono utilizzate nei percorsi di apprendimento e nella didattica del testo.

- Storiafacile.net -schede:
1) cos'è la storia
2) le fonti della storia
3) le fonti scritte
4) lo  storico e l'archeologo
5) l'uso delle  fonti storiche
6) capire un fatto storico
7) la cronologia
8) decenni, secoli e millenni
9) periodi storici

- Geografia.net -schede
1)  signficato parola  geografia
2) cos'è la geografia
3) cosa studia la geografia
4) quali sono le principali branche in cui si divide la geografia
5) perchè esistono tanti rami della geografia


E poi ci sono le app come ad esempio:

Read è un'app gratuita che consente di migliorare la velocità di lettura, è possibile creare le proprie liste di parole, impostarne la grandezza, posizionarle e tanto altro ancora.
Inoltre si può visualizzare e condividere l'andamento delle prestazioni tramite un grafico interattivo.
dsa e info
Mathway è un'app per Android utile a risolvere esercizi di matematica di base, prealgebra, algebra, trigonometria, calcolo, statistica.

venerdì 2 ottobre 2015

PRIMO MUSEO TECNOLOGIE DISABILI VISIVI

E' stato inaugurato a Genova, alcuni giorni fa, il  primo Museo italiano delle tecnologie dedicato alle persone disabili visive, realizzato dalla Fondazione Lucia Guderzo (Loreggia-Padova) assieme all'Istituto David Chiossone per ciechi ed ipovedenti onlus (Genova).
E' ospitato a bordo della Chiatta di Dialogo nel Buio, nella darsena del porto di Genova.
I visitatori saranno accompagnati da guide non vedenti.
Si tratta di un percorso multisensoriale rigorosamente al buio, in cui sono presenti tutti gli strumenti che hanno consentito alle persone disabili visive la conoscenza del mondo in modo appropriato, relativamente alle proprie esigenze.

Sarà possibile ammirare le macchine da scrivere in braille, i dispositivi informatici che fungono da interfaccia con il computer, e tanto altro materiale che riguarda gli anni 70 e 80.
E poi l'Optacon che è uno strumento munito di telecamera e di matrice contenente 144 aghi che consentiva alle persone disabili visive di poter leggere con il dito indice sia i caratteri stampati sia quelli manoscritti.
Il video ingranditore con telecamera e leggio collegato ad un televisore.
Il primo computer per non vedenti della Apple che consentiva alle persone non vedenti di leggere e scrivere, di realizzare software, ed è stato il primo ausilio a rendere accessibile il televideo.

museo tecnologie disabili visiviUn' esperienza unica per conoscere la storia dei primi ausili, e quindi apprezzare ancor di più le nuove tecnologie che consentono una migliore inclusione ed integrazione delle persone non vedenti ed ipovendenti.
Un modo per avvicinare tutti ad una visione di vita in cui si è guidati non dalla vista ma dagli altri sensi, in cui si coglie totalmente l'essenza del mondo che ci circonda.