Cerca nel blog

mercoledì 16 marzo 2016

IL TORTELLANTE, PROGETTO PER RAGAZZI AUTISTICI

Fare la pasta in casa è un mestiere antico che una volta si tramandava di generazione in generazione.
Adesso, forse perchè manca il tempo o la voglia, le persone preferiscono comprarla fresca o confezionata.
Le nostre nonne e mamme (almeno per quanto riguarda la mia generazione) sono state vere e proprie maestre di arte culinaria,  con la loro proverbiale manualità ed attenzione ad ogni minimo particolare.
E' stato ampiamente dimostrato come il lavoro che prevede attenzione, praticità ed anche un tocco di fantasia sia  terapeutico per coloro che hanno problematiche come l' autismo.
Ed allora alcune associazioni hanno pensato di dar loro l'opportunità di mettersi in gioco.
A Modena l'Associazione Aut Aut ha realizzato un progetto intitolato il " Tortellante ", a cui partecipano ragazzi autistici.
Per meglio operare il lavoro è stato suddiviso in 3 settori:
- preparazione della sfoglia, che prevede l'uso di taglieri, di macchine per tirare la sfoglia, e un taglia pasta;
- confezione tortellini, c'è un tavolo da lavoro e sedie;
- seccatura dei prodotti, ci sono vassoi seccapasta e ventilatori.
tortellante

I ragazzi sono molto motivati e attenti all'esecuzione delle varie fasi, anche perchè a supervisionare le varie fasi della lavorazione dei tortellini, ci sono loro , le nonne, che garantiscono che tutto proceda nel migliore dei modi, nel rispetto della tradizione insegnando ai giovani tutti i trucchi del mestiere,come solo loro sanno fare.

Nessun commento:

Posta un commento

lasciate un commento.Grazie !!!!